E' stato bello sognare

di Walter Vitale
articolo letto 215 volte
Foto

Il Napoli ha lottato, ha sperato ed ha sognato.

Serviva un'impresa, un'impresa titanica ed il Napoli per 45 minuti ha dato l'impressione di potere riuscire nell'impresa.

Quarantacinque minuti perfetti, quarantacinque minuti in cui, il "piccolo" Napoli, ha messo sotto il "grande" Real. Gli uomini di Sarri, nella prima frazione di gioco, ha messo letteralmente sotto i blancos, non solo per il risultato (1-0 con rete di Mertens) ma per gioco, intensità mentalità. Poi però, vengono fuori i valori.

Ed allora, capita che in soli 5 minuti, Sergio Ramos, con due colpi di testa, ha indirizzato la gara verso la strada di Madrid. Ed allora, arrivano le polemiche sull'allenatore. "si doveva marcare ad uomo", "Ramos si conosce"... però poi, ci si dimentica che Ramos, con la marcatura ad uomo segna lo stesso, basta chiedere a Simeone che con due goal di Ramos ha perso due Champions League. La vittoria finale del Real è stata poi completata dalla rete di Morata che ha fissato il punteggio sul'1-3, esattamente lo stesso risultato dell'andata. 

Alla fine, ha vinto la squadra più forte, inutile nasconderlo, ma almeno, per 45 minuti, è stato bello sognare


Altre notizie
Mercoledì 8 Marzo
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI